Molte applicazioni della realtà virtuale sono apparse nei diversi campi della medicina riabilitativa, tuttavia esistono ancora poche prove della loro efficacia. Lo scopo di questo articolo originale era quello di presentare i risultati di un’analisi retrospettiva di 10 anni di un’applicazione del sistema VR non immersiva per il trattamento della compromissione motoria dell’arto superiore in pazienti colpiti da ictus, utilizzando il sistema VRRS. E ‘stato osservato un significativo miglioramento degli outcomes motori, rispetto alla riabilitazione standard, tuttavia non è stata osservata una trasposizione dello stesso effetto su un risultato più ostico come l’indipendenza.